Menu Chiudi

Blog

Marketing Conversazionale: la svolta dei Chatbot

“I mercati sono conversazioni” – The Cluetrain Manifesto.

Sappiamo che in un mercato on line dove i livelli di attenzione degli utenti sono al minimo e l’opportunità di acquisto è offerta da numerosi operatori che si fanno concorrenza sul web, le decisioni vengono prese in tempi rapidissimi ed è molto facile cambiare idea. Chi fa acquisti attraverso gli e-commerce prende decisioni repentine, spesso impulsive, e per finalizzare l’acquisto ogni minimo ostacolo può essere un motivo valido per rinunciare o scegliere di acquistare altrove.

Proprio per la velocità con cui avvengono sia scelte che rinunce, i canali preferiti degli utenti per avere informazioni on line sono i sistemi di messaggistica come le chat online. Si parte dal presupposto che una chat online è uno strumento valido per l’utente se dall’altra parte del cavo c’è un operatore pronto a rispondere ad ogni sua domanda in tempo reale.

Il Marketing Conversazionale si cala perfettamente in questo contesto: esso è la naturale evoluzione del marketing digitale in quanto ne interpreta gli aspetti più dinamici ed emotivi. Un modello di marketing che parte dall’idea che la comunicazione tra utente e brand debba essere un’esperienza di dialogo dove l’utente ha sempre disponibile un interlocutore in grado di risolvere ogni suo dubbio.

Da oggi lo scambio di messaggi tra utente e brand non riguarda più solo la pubblicità, ma serve a stabilire un legame personale nell’ambito del quale l’utente si senta valorizzato e accolto.

Che contributo possono dare i Chatbot?

È semplice comprendere che questo “legame” tra utente e brand per realizzarsi richiede un contatto umano materialmente difficile da realizzare in termini di costi e di efficacia. Solo tecnologie molto evolute possono, una volta messe in campo, restituire un livello di efficienza pari a quella dell’operatore umano online 24/7.

Le tecnologie più adatte a realizzare un Marketing Conversazionale veramente efficace sono i Chatbot Conversazionali ed il loro bagaglio tecnologico fatto di Intelligenze Artificiali.

Questi Chatbot possono restituire all’utente un’esperienza di dialogo pari a quella con l’umano, anche per merito di sottosistemi evoluti in grado di sviluppare una relazione “empatica” col proprio interlocutore.

I Chatbot possono applicare strategie di marketing nell’ambito di ogni conversazione al pari di un call center outbound (si parla in questo caso di Funnel Conversazionali). Ed infine raccolgono dati statistici relativi ai bisogni espressi dagli utenti durante la conversazione col bot, un bagaglio di informazioni straordinario ed assolutamente innovativo per qualsiasi monitoraggio dell’efficacia delle attività di marketing.