Menu Chiudi

Blog

I chatbot stupiscono tutti: aziende e utenti, ecco 6 usi incredibili

usi incredibili dei chatbot

Dal marketing fino alla cura dell’insonnia, sono infiniti gli usi che oggi aziende e utenti possono fare dei chatbot. I chatbot sanno e –  sapranno sempre più – stupire per la loro duttilità e capacità di adattarsi a contesti e situazioni diverse.

In questo articolo ti raccontiamo sei usi incredibili dei chabot che mostrano bene come la tecnologia possa portare benefici alla vita delle aziende e delle persone.

I chatbot che “uccidono” le email

I responsabili marketing delle aziende sanno bene quanti sforzi oggi fanno per generare lead di qualità, con l’email marketing, per esempio.

Se fatte davvero bene le email possono raggiungere, nel migliore dei casi, il 5% di click su un link interno al messaggio. Il 5% di CTR (acronimo di click through rate) è considerata oggi una grande vittoria.

Consideriamo invece i numeri che possono fare i chatbot. I responsabili marketing di tutto il mondo, si stanno rendendo conto che si può fare molto di più: secondo un’indagine di Chatbot Magazine, le percentuali di click sui messaggi promozionali inviati tramite un chatbot su Messenger partono da un minimo del 15% per toccare quote straordinarie fino al 60%.

Ecco spiegato perché le aziende devono integrare un chatbot nelle loro attività di lead generation. Qui raccontiamo quattro consigli per fare lead generation con un chatbot.

Altri usi incredibili dei chatbot

Eppure i responsabili marketing non sono gli unici a stupirsi per i numeri che i chatbot possono raggiungere. Anche gli utenti possono sbalordirsi di fronte all’offerta sempre più varia sul mercato: dai chatbot che curano l’insonnia a quelli ti permettono di parlare con il tuo supereroe preferito.

Chatta con i supereroi

Marvel ha ideato un chatbot per gli amanti dei fumetti. Il suo “Spiderman – bot” ti consente di chattare con uno dei supereroi più amati, guidandoti all’interno dell’Universo Marvel.

Vivi la notte con un bot

I chatbot non ti lasciano mai solo, specie se sono le tre di notte e tu sei l’unico che non riesce a prendere sonno. Insomnobot 3000 è il chatbot pensato per aiutare chi soffre di insonnia a sentirsi meno solo.

Ispirati in cucina con un bot chef

Whole Foods,  la celebre catena di ristorazione americana, ha realizzato un chatbot che ti offre consigli su cosa cucinare durante la giornata e ti offre la ricetta per ogni piatto che propone.

Cerca aiuto da un medico sempre online

HealthTap è il chatbot che ti aiuta a trovare una risposta a tutti i tuoi interrogativi sulla salute, i sintomi e le piccole, grandi preoccupazioni di ogni giorno. Il chatbot offre risposte esaustive e, nel caso in cui la persona abbia bisogno di maggiori informazioni, la mette in contatto con uno degli oltre 10mila medici che fanno parte del suo network. Ideale per gli ipocondriaci.

Denuncia un abuso a un bot

U-Report è il chatbot che l’UNICEF ha ideato per aiutare chi è in difficoltà, spesso bambini che hanno subito abusi. È stato usato, per esempio, nel 2015 il Liberia per fare alcune domande a 13mila studenti di scuola del posto, scoprendo che l’86% erano stati vittima di abusi da parte dei loro docenti. Dati che poi sono stati usati dall’UNICEF e dal Ministero dell’Educazione liberiano per denunciare le persone coinvolte e offrire supporto psicologico alle vittime.

Vuoi sapere tutto, ma proprio tutto sull’universo dei chatbot? Leggi la nostra guida in 8 punti: 8 cose che devi sapere sui chatbot

Collaborazioni

SSI001605 – CUP: C26G18000010008 – AXIS III Investment priority 3rd Action 3.5.1