Menu Chiudi

Blog

Marketing Funnels: come cambia l’approccio in presenza dei Chatbot

Il Marketing Funnel rappresenta la strategia di marketing nella sua totalità. Esso indica come operare in alcuni momenti chiave della lead generation.

Le fasi del funnel sono tradizionalmente identificate con i seguenti step:

Nella parte alta del funnel sono concentrate le attività di raccolta lead: advertising, campagne pubblicitarie online ed offiline che spingono gli utenti a prendere contatto con le informazioni commerciali.

Una volta entrati nel funnel, una percentuale sempre minore di utenti sceglierà di continuare ad approfondire l’offerta commerciale fino ad arrivare ad una “azione” che, nel caso degli e-commerce, si traduce in un acquisto.

I Chatbot possono avere un impatto enorme su tutte le fasi del funnel. Il Chatbot è in grado di agire come operatore virtuale e fornire tutte le informazioni che appaiono all’utente come “bloccanti” ovvero senza le quali egli non continuerebbe la sua immersione nel funnel.

I Chatbot per essere efficaci in tal senso devono anche essere in grado di fornire una risposta che sia percepita come gradevole, efficace e “pari a quella che si avrebbe con un operatore umano”.

Per questo i Chatbot migliori sono certamente i Chatbot Conversazionali, ovvero i Chatbot che si comportano come persone al punto da nascondere la propria reale natura dietro ad un dialogo efficace e fluente.

Strumenti come Laila rappresentano una soluzione in numerosi contesti dove i Marketing Funnel non sono particolarmente efficaci, proponendosi come alternativa alla ricerca autonoma delle informazioni da parte dell’utente che si sente così “aiutato” e “coccolato”.

 

 

 

Collaborazioni

SSI001605 – CUP: C26G18000010008 – AXIS III Investment priority 3rd Action 3.5.1